Jazz Harp - A Pratical Method di Marcella Carboni

JAZZ HARP
A PRACTICAL METHOD
 
Metodo per arpa jazz di Marcella Carboni

Tutto ciò che devi sapere per diventare un arpista Jazz è qui
in questo libro di 214 pagine edito dalla Vanderbilt Music Company,
rilegato a spirale, per ora pubblicato solo in inglese.
 
 
 
 

* Panoramica storica dell'arpa nel jazz con ascolti consigliati

* Il Ritmo e le Forme del Jazz

* Improvvisazione

* Teoria di base: intervalli, scale, accordi, pedal slides,voicing

* Approccio ad un brano jazz: melodia, accompagnamento, arrangiamento

* Esercizi progressivi

* Brani originali con tracce audio (con arpa, basso e batteria) e basi audio su cui esercitarsi (basso e batteria, senza l'arpa) disponibili su www.marcellacarboni.com



INTRODUZIONE (traduzione in italiano)

Interpretare una melodia, saper accompagnareimprovvisare, fare un arrangiamento sono gli obbiettivi di questo metodo e sono anche gli ingredienti per suonare insieme ad altri musicisti in modo più immediato e consapevole.

Partendo dal presupposto che il miglior metodo di apprendimento è l'esperienza, questo vuole essere un metodo pratico per sapersi districare tra le sigle degli accordi e le melodie di uno spartito generico con notazione anglosassone (in inglese lead sheet), adattabile a tutti gli strumenti. Si sviluppa in modo graduale e l'aspetto teorico è sempre applicato alla pratica e all'ascolto: con una ricca proposta di esercizi da praticare parallelamente alla parte teorica e 10 brani originali di difficoltà progressiva per applicare le competenze acquisite. Di questi 10 brani sono disponibili online le tracce audio (con arpa, contrabbasso e batteria) e le basi audio su cui esercitarsi (senza l'arpa, con solo contrabbasso e batteria).

“Io suono tutto in do maggiore, anche se ho quattro pedali in bemolle o se ne ho due in diesis...” così diceva sempre ironicamente una mia cara amica nonché un'ottima arpista. Questo perché nell'arpa, una volta sistemata la pedaliera, si può leggere la musica senza considerare le alterazioni, come se appunto fosse tutto in do maggiore. A differenza degli altri strumenti, sull'arpa si può effettivamente suonare senza fare attenzione alla tonalità in cui si sta suonando.

Nel jazz questo non è possibile: la consapevolezza armonica è una delle condizioni imprescindibili. Questo metodo è rivolto a chi ha già una buona padronanza tecnica dell'arpa a pedali e vuole esplorare il mondo del jazz e dell'improvvisazione, e più in generale dell'armonia moderna applicata all'arpa. 

L'arpa nel jazz e nelle musiche improvvisate ha grandi potenzialità: lo stiamo scoprendo non solo grazie ai numerosi musicisti che oggi suonano in tutto il mondo, ma anche grazie allo sviluppo tecnico delle arpe elettroacustiche. Conoscere la storia dell'arpa nel jazz può essere un incentivo per scoprire o riscoprire le infinite possibilità timbriche, armoniche e melodiche del nostro strumento. I numerosi esempi di proposte di ascolto sono essenziali per capire meglio che tutto quello che è scritto tra queste pagine ha un'applicazione pratica tra le nostre 47 corde. 


Disponibile presso Musica d'Arpa Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.